Mediterranean Garden Society

Associazione Giardino Mediterraneo

Libri e letteratura

Per un giardino mediterraneo. Il verde senza irrigazione
di Olivier Filippi (socio MGS), 2008
Il "Gran Sacerdote" del giardinaggio mediterraneo, Olivier Filippi ha scritto una delle opere più complete sul giardino arido e le piante adatte alla coltivazione senza irrigazione. Ci porta innanzitutto in un tour delle regioni aride del mondo e spiega come le piante sopravvivono - e prosperano - in queste condizioni: non solo climi caldi, ma anche freddi. Poi ci istruisce sulle migliori tecniche per realizzare un giardino arido di successo; prima di illustrare nel dettaglio circa 500 piante. Per ciascuna c'è un’indicazione della resistenza sia alla siccità che al freddo, consigli per la coltivazione, istruzioni per la propagazione e fotografie accattivanti – spesso scattate nel loro habitat naturale o nel suo giardino sperimentale ai bordi della Camargue, nel sud della Francia.

Il manuale del giardino naturale: Filosofia e pratica per un giardino stabile, spontaneo ed economico 
di Tarcisio Barison (socio MGS), 2017
Un lavoro unico derivato dalla vasta esperienza dell'autore come giardiniere professionista in Italia; attualmente come Capo Giardiniere presso il Borgo Storico Seghetti Panichi (AP). Filosofia al pari di giardinaggio, il libro è organizzato come tre raccolte di saggi. In primo luogo l'autore esamina l'evoluzione delle piante e dell'orticoltura. Quindi approfondisce una serie di argomenti e sfide che i giardinieri affrontano oggigiorno. Infine tratta delle tecniche pratiche per creare e mantenere un giardino che sia in armonia con la natura. L'approccio è in sintonia con altri autori qui elencati, ma con delle digressioni anticonformiste. Questo libro ripaga il tempo e le riflessioni spese su temi che forse superficialmente sono familiari, ma considerati più in profondità rivelano una nuova dimensione.

Giardinaggio mediterraneo. Come creare un paradiso verde con poca acqua
di Heidi Gildemeister (socia MGS), 2000
Questo libro è un'introduzione basilare al giardino mediterraneo e forse il primo ad usare il termine "waterwise" (l’uso saggio dell’acqua) nel giardinaggio. Basato sulle esperienze della proprietaria nel fare giardino in Spagna, inizia con i fondamentali su come le piante vivono e prosperano in un clima secco. Heidi Gildemeister ci guida poi verso i vari approcci alla progettazione di un giardino con una visione “waterwise” e spiega perché ciò sia così importante. Infine descrive le molte piante resistenti alla siccità che ha coltivato con successo e che raccomanda ai colleghi giardinieri mediterranei. Il libro contiene molte illustrazioni e foto suggestive e illuminanti.

Il giardino mediterraneo
di Hugo Latymer (socio MGS), 1997
Un socio fondatore dell’MGS, Hugo Latymer è stato uno dei primi a esplorare veramente il giardinaggio mediterraneo con questo libro molto leggibile e pratico. Avendo gestito un vivaio e un’attività di progettazione a Maiorca per molti anni, l'autore è un esperto riconosciuto ed è in grado di trasmettere il suo sapere e le sue idee in maniera avvincente. Il libro offre un mare di idee per le scelte stilistiche e d’impianto, con fotografie suggestive; nonché dettagli sulle abitudini ed esigenze di crescita di molte piante

Il giardino che vorrei 
di Pia Pera (socia MGS), 2015
Un libro davvero incantevole. In una delle sue ultime opere in vita, Pia Pera descrive il giardino che vorrebbe avere, raccogliendo una serie di temi o tipi di giardino, considerando nove scenari possibili: acqua, sole, ombra, mare, pianura, collina, montagna, città e orto. L’autrice poi ci mostra esempi di questi ideali, colti da giardini di amici e colleghi. Una volta illustrato il suo ideale, ci mostra come realizzare quel tipo di giardino: quali piante selezionare e le tecniche implicate. Ti fa venir voglia di ricominciare il tuo giardino daccapo.

In giardino non si è mai soli. Diario di un giardiniere curioso
di Paolo Pejrone, 2014
Nessuna collezione di libri sul giardinaggio sarebbe completa senza un'opera di Paolo Pejrone; molto amato non solo come esperto giardiniere e progettista di alcuni fra i grandi giardini contemporanei in Italia, ma anche come commentatore e osservatore del modo in cui gestiamo i nostri spazi verdi e il nostro patrimonio. In questa raccolta di saggi l'autore richiama la nostra attenzione su ciò che è ben fatto e mal fatto nella pratica del giardinaggio moderno; così come su molti altri argomenti di rilevante attualità per i giardinieri.

Manifesto del Terzo paesaggio
di Gilles Clément, 2016
Questo libro del famoso paesaggista e botanico Gilles Cl ément è dedicato ai non giardini, agli spazi che sono rimasti abbandonati dall'umanità. Non solo i parchi e le riserve di natura, ma anche gli spazi più piccoli e trascurati che si estendono inosservati, come le aree industriali dismesse o le aiuole stradali, dove crescono malerbe e rovi. Questi spazi, pur molto diversi, condividono tra loro la mancata custodia da parte dell'uomo e quindi risultano fondamentali per il mantenimento della biodiversità, assommando un’estensione considerevole che è importante per il futuro del pianeta.

Elogio delle erbacce
di Richard Mabey (Autore), C. Roberts (Illustratore), M. Bottini (Traduttore), G. Lomazzi (Traduttore), S. Placidi (Traduttore), 2017
Il botanico Richard Mabey ci porta nel mondo delle erbacce e ci fa riconsiderare le loro qualità e la loro storia; come ci relazioniamo con loro e quali ruoli possono avere oggi le cosiddette infestanti nei nostri giardini. Un'affascinante esplorazione su piante che di solito consideriamo il nemico, ma che talvolta sono state apprezzate da giardinieri e guaritori; e nonostante siano spinte ai margini della società, le “erbacce” sono straordinarie per la loro capacità di sopravvivere e adattarsi. Anche se a volte invasive e minacciose, le infestanti possono avere e hanno una collocazione importante nel mondo, che sarebbe per noi utile imparare ad apprezzare.

La Vie en Roses - Volume 1: Rose Banksiae – Le più belle del reames
di Nicoletta Campanella, contributi di Rita Oliva, Anna Peyron e Yuki Mikanagi, 2017
Una collana di 12 volumi dedicati alla storia, alla cultura e alla coltivazione delle rose classiche. Ogni libro è riccamente illustrato con foto e immagini storiche. I primi due volumi pubblicati fino ad oggi sono particolarmente interessanti per i giardinieri delle zone mediterranee, in quanto presentano rispettivamente le rose Banksiae e le Cinesi: entrambi i tipi ben adattati a un clima caldo.

La Vie en Roses -Volume 2: Rose Cinesi – Regina dall’Oriente
di Nicoletta Campanella, contributi di Rita Oliva, Anna Peyron e Yuki Mikanagi, 2017
Una collana di 12 volumi dedicati alla storia, alla cultura e alla coltivazione delle rose classiche. Ogni libro è riccamente illustrato con foto e immagini storiche. I primi due volumi pubblicati fino ad oggi sono particolarmente interessanti per i giardinieri delle zone mediterranee, in quanto presentano rispettivamente le rose Banksiae e le Cinesi: entrambi i tipi ben adattati a un clima caldo.

Il giardino mediterraneo con tanto sole e poca acqua
di Mimma Pallavicini, 2015
Una nota scrittrice di giardinaggio che in questa occasione lascia la nativa Valle Padana per un clima più caldo. Con dovizia di utili consigli e solidi principi, questo libro è una garbata introduzione all'argomento giardinaggio con poca acqua. Considera non solo giardini convenzionali ma anche terrazze, balconi e giardini pensili, dove l'acqua scarseggia. L'autrice fa frequenti riferimenti ai grandi giardini dove si manifestano i principi del Giardinaggio Mediterraneo.

Un giardino mediterraneo
di Lavinia Taverna, 2011
Questo libro dal titolo modesto è in realtà tutto incentrato su La Landriana a Tor San Lorenzo. Questi famosi giardini furono creati dalla Marchesa Lavinia Taverna attraverso molti anni di sperimentazione e dedizione. Nel suo libro l'autrice descrive in minuzioso dettaglio le piante che ha provato - sia quelle che ha trovato di successo e soddisfacenti, sia quelle non altrettanto tali - e la sua profondità di conoscenza e familiarità con ognuna di esse è davvero considerevole. Siamo introdotti a queste piante quasi come dei familiari. Quest’opera sarà un prezioso riferimento per chiunque faccia del giardinaggio in un clima simile al Lazio meridionale.

Alberi a Roma. Itinerari di storia e natura tra i monumenti verdi della cittą
di Paola Lanzara e Lucia Rivosecchi, 2016
Una guida composta da cinque itinerari che percorrono la città storica. Una finestra che si apre su piccoli e grandi scenari urbani per mettere a fuoco, questa volta, un altro tipo di monumento: quello della vegetazione. Giganti verdi, materiale vivente che cambia, si modifica, invecchia e muore. Storie di luci, colori, fiori e foglie che riempiono i luoghi della città e ne sono parte irrinunciabile, testimoni di storie e di cambiamenti.

Adagio per giardini. Passeggiate romane nel verde  
di Marta Salimei e Ida Tonini (socia MGS), 2014
Un giro privato per giardini a Roma, molti dei quali non sono aperti al pubblico e di cui troppi davvero stanno scadendo in uno stato di abbandono e degrado. Un’occhiata affascinante non solo all'orticoltura, ma anche alla storia e alla cultura della città.

Andante tra le mura. Passeggiate romane nel verde
di Marta Salimei e Ida Tonini (socia MGS), 2017
Questa volta le autrici ci portano a passeggio fuori dalle antiche mura per scoprire gli spazi verdi, i parchi e i giardini che circondano la città eterna..

I giardini di Firenze e della Toscana. Guida completa
di Mariachiara Pozzana, 2017
Una guida completa e riccamente illustrata a tutti i giardini, pubblici o privati ma comunque visitabili, di Firenze e della campagna circostante. Il profilo di ciascun giardino è corredato da notizie storiche sugli architetti, giardinieri, artisti e committenti che lo crearono; proposte di itinerari per apprezzarlo al meglio e tutte le informazioni necessarie per organizzare la visita..